Tutte le risposte di Chirurgia ambulatoriale

Hai un dubbio o un problema di Chirurgia ambulatoriale? Cerca la soluzione fra le risposte dei nostri esperti!

Cerca fra le risposte

Le ultime risposte dei nostri specialisti
  • Aumento di volume del fegato e lesioni focali: cosa significa?

    Ti chiedo innanzitutto maggiori informazioni sulla storia clinica di tuo padre: cirrosi, epatiti, neoplasie del tubo digerente? La lesione focale è un'alterazione circoscritta della normale architettura cellulare del fegato;...

  • Calcoli alla cistifellea: cosa fare?

    Buongiorno, il quadro che mi descrivi è verosimilmente quello di una calcolosi sintomatica della cistifellea. I calcoli piccoli (microcalcoli) sono maggiormente pericolosi in quanto possono, a causa delle loro ridotte dimensioni,...

  • Ferita non cicatrizzata: è preoccupante?

    Nelle suture eseguite in urgenza, soprattutto per fatti traumatici, è possibile che si verifichi un accostamento dei lembi non ottimale, che può essere sottoposto a regolarizzazione, eseguendo un secondo intervento programmato. ...

  • Appendicite: si deve operare o si può curare con una terapia?

    L'infiammazione acuta dell'appendice vermiforme si risolve unicamente con l'intervento chirurgico di appendicectomia, laparotomica o laparoscopica. Esistono dei quadri cronici con sintomi sfumati di appendicite, che devono...

  • Mastectomia: quali tempi di recupero?

    Dipende dal tipo di lavoro che abitualmente svolgi. Se la tua attività comporta movimenti che mettono in tensione i muscoli pettorali, i muscoli delle braccia e del dorso, ti...

  • Cicatrizzazione eccessiva, cosa fare?

    Da quello che scrivi, immagine che, più che di un'infiammazione in atto, si tratti di un esito cicatriziale non particolarmente raro. E' possibile infatti che il sottocute abbia reagito...

  • Ferita riaperta dopo un anno: cosa fare?

    Purtroppo non posso aiutarti, mi mancano delle informazioni fondamentali quali il livello a cui era l'ulcera per esempio; inoltre le vene e le arterie sono vasi sanguigni differenti. Prova a...

  • Bile in coledoco densa: cosa fare?

    Significa che la bile presente in coledoco (il condotto che conduce la bile nel duodeno) è particolarmente densa. E' indicata terapia bilio-dissolvente con acido ursodesossicolico. Per indagare meglio il...

  • Calcoli biliari: vanno tolti?

    I calcoli della colecisti, se sintomatici, sono un'indicazione all'intervento di colecistectomia laparoscopica: non si possono eliminare i calcoli, lasciando in sede la colecisti! I microcalcoli della colecisti possono migrare...

  • Pleura bucata: come porre rimedio?

    Le lesioni pleuriche si trattano posizionando un tubo di drenaggio toracico, che ha il compito di rimuovere l'aria e il liquido che comprimono il polmone. Nei giorni successivi si...