Come mai un uomo di 40 anni perde l'erezione durante il rapporto sessuale?

"Salve, sono un uomo di 40 anni e da 6 sono insieme con la mia compagna che è più giovane di me di quasi 15 anni. Sono sposato da circa 3 anni e da quando mi sono sposato il mio desiderio sessuale è calato, forse dettato dalla routine quotidiana. Amo con tutto il mio cuore mia moglie ed è la cosa più importante per me. Parlando con sincerità, molto spesso non riesco ad avere con lei un rapporto sessuale completo. Il problema è mio, mi capita molto spesso di venir meno, nel senso che dopo che la mia lei ha raggiunto l’orgasmo, io non riesco a mantenere l’erezione. Ho una voglia matta di avere un bambino, anche perché sono orfano di padre da quando avevo 3 anni e questo sta diventando per me un problema mentale enorme. Non le nascondo che mi masturbo anche 2 volte al giorno pensando ad altre ragazze, ma quando devo avere un rapporto con mia moglie, mi prende il panico e durante il rapporto mi distraggo continuamente. Ho pensato, forse sarà il fumo? Forse sarà che non è più quella giusta per me? Non so più che fare. Secondo lei dovrei rivolgermi ad uno specialista? Ha qualche consiglio per me? Può causare problemi masturbarsi una volta al giorno a 40 anni? Spero in una risposta. Cordialmente."

Salve,
intanto sarebbe importante fare una valutazione da un punto di vista medico da un andrologo per valutare se ci sia una qualche compromissione a livello fisico.

Scongiurato questo, la valutazione è più strettamente psicologica.

Il fatto che identifichi il momento del matrimonio come lo spartiacque tra un prima, dove funzionava tutto bene, e un dopo, dove la difficoltà si è presentata, può essere importante per capire cosa è potuto andare in tilt. Inoltre, la tua volontà di avere un bambino mi sembra essere emotivamente molto investita di un'aspettativa legata a un'importante perdita avvenuta in tenera età.

Tutti questi elementi andrebbero analizzati nella totalità della tua storia e di ciò che la tua sessualità ti sta comunicando rispetto ad eventuali altri meccanismi che si mettono in gioco.

La masturbazione non causa alcun problema se non viene vissuta come unico modo per esprimere la propria sessualità, abdicando totalmente alla relazione.

Il mio consiglio è di rivolgerti ad uno psicoterapeuta specializzato in sessuologia così potrà valutare a fondo quali sono i nodi problematici che in questo momento bloccano la tua sessualità. 

Buona serata

Risposta a cura di:
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Sorry buddy Non ci sono contenuti per questa categoria.

Apri la chat oppure invia un'email a info@pazienti.it per chiederci aiuto.