Prima visita andrologica

Contenuto di:

La prima visita andrologica serve per diagnosticare e prevenire eventuali malattie dell'apparato genitale maschile.

In cosa consiste la prima visita andrologica?

Fotosearch_k1672172 | Pazienti.it

La prima visita andrologica serve per la diagnosi e per la prevenzione delle malattie dell’apparato genitale maschile. Alcune di queste malattie, se trascurate, possono danneggiare la fertilità.

Come si svolge la prima visita andrologica?

La prima visita andrologica consiste nella raccolta delle informazioni sullo stato di salute attuale e passato del paziente, sulla vita sessuale e su eventuali sintomi. Successivamente, durante la visita andrologica, lo specialista analizza l’apparato uro-genitale con la palpazione del pene, dei testicoli e valuta i riflessi nervosi genitali. Solo se necessario si valuta lo stato di salute della prostata, valutando la consistenza e la presenza di eventuali passe.

Come si svolge l'ispezione della prostata?

La visita che valuta lo stato della prostata avviene con l’inserimento di un dito nell’ano.

Cosa è il questionario psicorganico dato al paziente durante la prima visita andrologica?

La prima visita andrologica prevede che il paziente compili un questionario psicorganico per tracciare al meglio la storia clinica della persona. Risulta fondamentale per scoprire le eventuali cause psichiche che possono esserci dietro i problemi di impotenza. Tra queste:

  • ansia
  • tono dell’umore
  • ritmo del sonno
  • relazioni con il partner

Quali analisi di laboratorio vengono prescritte durante la prima visita andrologica?

La prima visita andrologica prevede che il paziente si sottoponga anche ad analisi di laboratorio, come:

  • esami del sangue
  • glicemia
  • assetto lipidico
  • funzionalità epato-renale
  • dosaggio di vari ormoni tiroidei
  • ipofisari quali LH,
  • prolattina e androgeni

Argomenti: apparato genitale visita andrologica apparato urologico questionario psicorganico