Biotina

Contenuto di:

Conosciuta anche come vitamina H, la biotina è una delle vitamine del complesso B che aiutano il corpo a convertire il cibo in energia.

Che cos’è biotina?

Biotina | Pazienti.it

La parola biotina viene dalla parola greca “biotos,” che significa “vita”. Le vitamine del gruppo B, e in particolare la biotina, aiutano a mantenere in salute la pelle, i capelli, gli occhi, il fegato e il sistema nervoso.

La biotina è anche un nutriente essenziale durante la gravidanza, in quanto è importante per la crescita embrionale.

Qual è il ruolo delle vitamine del gruppo B?

Le vitamine del gruppo B sono indispensabili per il corretto funzionamento del sistema nervoso, dei muscoli, delle cellule e dell’apparato digerente.

Il complesso di vitamine B è essenziale per nutrire pelle, capelli, occhi e mucose, per il metabolismo dei grassi e delle proteine. Inoltre svolgono un ruolo nella trasformazione dei carboidrati complessi in glucosio. Le vitamine del complesso B collaborano tra loro per ricavare e produrre energia dai nutrienti assunti con l’alimentazione.

Quali sono le vitamine del gruppo B?

Le vitamine appartenenti al complesso B sono:

  • Vitamina H (biotina)
  • Vitamina B1 (tiamina)
  • Vitamina B2 (riboflavina)
  • Vitamina B3 (niacina o vitamina PP)
  • Vitamina B5 (acido pantotenico)
  • Vitamina B6 (piridossina)
  • Vitamina B7 (inositolo) - recentemente si è scoperto che può essere sintetizzato in parte nel nostro corpo 
  • Vitamina B8 (biotina)
  • Vitamina B9 (acido folico)
  • Vitamina B12 (cobalamina)

Qual è la dose giornaliera di biotina raccomandata?

È consigliato assumere tra 30 e 100 mcg al giorno di biotina, per gli adolescenti e adulti.

Mentre la maggior parte degli individui sopportano bene gli integratori di biotina, alcune persone riportano lievi effetti collaterali come nausea e problemi digestivi. Non sono noti sintomi di tossicità associati all’eccesso di biotina.

Integrazione di biotina nel diabete

Poiché alcuni studi dimostrano che i soggetti affetti da diabete di tipo 2 hanno livelli più bassi di biotina, gli integratori di biotina potrebbero aiutare a regolare lo zucchero nel sangue. Anche pazienti con diabete insulino-dipendente di tipo 1, hanno problemi di regolazione dei loro livelli di glucosio nel sangue.

La biotina contribuisce a creare gli acidi grassi convertendo il glucosio, ma non vi sono prove che questo possa contribuire a ridurre lo zucchero nel sangue.

La biotina contribuisce ad avere capelli, pelle e unghie sane?

Le carenze di biotina sono rare. Soggetti con deficit di questa vitamina mostrano sintomi quali perdita di capelli o eruzioni cutanee rosse e squamose, per questo motivo alcuni medici consigliano l’assunzione di un integratore a base di biotina, anche se il National Institutes of Health (NIH) segnala che non vi sono dati sufficienti per sostenere che ne vada raccomandata la supplementazione.

Biotina e sviluppo fetale

Uno studio del 2009 pubblicato sul Journal of Nutrition riporta che molte donne in gravidanza sono carenti in biotina e che i topi in gravidanza con bassa biotina hanno più probabilità di avere prole con gravi difetti alla nascita.

Per la salute del bambino, i medici raccomandano spesso un'integrazione di biotina insieme con acido folico durante la gravidanza.

Fonti naturali di biotina: quali sono?

La biotina si può trovare anche in un certo numero di alimenti, tra cui:

  • tuorlo d'uovo
  • carni di organi (fegato, rene)
  • frutta con guscio come mandorle, arachidi, noci
  • burro di noci
  • soia e altri legumi
  • cereali integrali
  • cavolfiore
  • banane
  • funghi

Le tecniche di trasformazione alimentare, primo fra tutte il calore, della cucina possono rendere inefficace biotina, versioni crude o meno elaborate di questi alimenti contengono biotina più attiva.

Argomenti: biotina vitamina H