Gianfranco Lanza

Gianfranco Lanza

Naturopata ALOE SUPERIORE GHIGNONE Torino - Via Circonvallazione, 5, Pecetto Torinese, TO, Italia (1)

Informazioni:

Specializzato nel suggerire l'impiego dell'aloe arborescens come supporto , coadiuvante prima, dopo, durante lunghe cure farmacologiche come la chemioterapia

scheda professionale

Strutture sanitarie:

Le mie recensioni:

1 recensioni scritte dagli utenti
Vuoi scrivere una nuova recensione?
lascia una recensione
Aloe Ghignone per la chemio
di Elisabetta

Essendomi imbattuta nel male del secolo nel 2013 mi è stato diagnosticato un tumore al seno, dopo l'intervento di mastectomia mi hanno "suggerito" 8 cicli di chemio e poi radioterapia. Ero terrorizzata poiché la prima seduta è stata traumatica vedendo il malessere evidente dei miei colleghi di sventura, poi il Sig. Dino ammalato di cancro al colon mi ha suggerito di utilizzare l'aloe , stupidamente il giorno stesso mi sono recata in un supermercato ed ho comprato un flacone di Aloe vera a 15 euro , ho cominciato ad assumerla ma non ottenevo i benefici del Sig. Dino che aveva omesso un particolare non irrilevante......Dino utilizzava aloe arborescens superiore Ghignone suggerita dal naturopata Lanza. Mi sono a quel punto documentata meglio, molto meglio e mi sono resa conto che quel tipo di aloe sarebbe risultata fondamentale per non distruggermi il sistema immunitario. Pertanto ho contatto telefonicamente questo specialista che ha addirittura un master naturopatico , dopo una lunga interazione telefonica ho ordinato le prime 16 bottiglie(costosissime ma le uniche che mi hanno cambiato le sorti della vita) e dopo le prime due mi sono sentita meglio, affrontavo la chemioterapia senza più gli effetti collaterali , inoltre i globuli bianchi e rossi erano sempre bilanciati , transaminasi apposto e forza fisica normale. Non posso fare altro che ringraziare il Professor Lanza per me lo è veramente, oggi nonostante sia fortunatamente fuori da quella terribile esperienza ogni 6 mesi assumo almeno dodici bottiglie di questo portentoso integratore, nel frattempo ho provato anche un altro preparato, ma dopo mezzo barattolo ho dovuto buttare via il contenuto, mi irritava molto l'intestino, poi il miele e l'alcol contenuti al suo interno rendevano il prodotto imbevibile, nota positiva? Costa solo 40 euro al barattolo ma non era proprio idoneo alle mie problematiche. Andando poi a trovare in studio il Lanza ho capito il motivo per cui il frullato non era idoneo. In modo molto esaustivo mi ha detto che è profondamente sbagliato frullare foglie contenenti aloina (non sapevo neppure cosa fosse , poi ho scoperto che era una molecola lassativa ed irritante, insomma pericolosa) aggiungere miele ed alcol. Aveva ragione Lanza un prodotto con tanto di foglie mescolate al miele ed all'alcol non poteva costare molto , effettivamente nell'altra ricetta ci sono 350 grammi di foglie, miele ed alcol, in sostanza il miele e l'alcol per la mia glicemia ed il fegato non andavano proprio bene. Uscita molto soddisfatta con altre 12 bottiglie ho ripreso la cura preventiva , ad oggi tutte le visite sono negative ed io sto benissimo. NB: Se siete ammalati di tumore il mio consiglio è di rivolgervi al naturopata Lanza di Aloe Ghignone , sicuramente cambierete qualità della vita , i soldi vanno e vengono la salute ha la priorità su tutto