Crampi muscolari

Contenuto di:

I crampi muscolari sono delle contrazioni muscolari che si manifestano improvvisamente, causando un intenso dolore. I crampi muscolari possono colpire sia stando a riposo sia durante l’attività fisica.

Cosa si intende per crampi muscolari?

Crampi_muscolari | Pazienti.it

I crampi muscolari sono delle contrazioni muscolari che si manifestano improvvisamente, causando un intenso dolore. Possono colpire sia stando a riposo sia durante l’attività fisica. I crampi muscolari generalmente si presentano durante il sonno.

Possono causare dolori gravi. Anche se generalmente innocui, i crampi muscolari possono rendere temporaneamente impossibile utilizzare il muscolo colpito.

L’esercizio fisico intenso, in particolare nei periodi caldi, può portare ai crampi muscolari. Anche alcuni farmaci e certe condizioni mediche possono causarli. Di solito, è possibile trattarli da casa con misure di auto-cura.

I crampi muscolari notturni sono causati da contrazioni che non possono venire controllate come nella veglia, probabilmente a causa o di posizioni alterate oppure di periodi prolungati di stress che si esacerbano nel periodo inconscio del sonno, soprattutto nella fase REM.

Quali sono i sintomi?

La maggior parte dei crampi muscolari si sviluppa nei muscoli delle gambe. Oltre al dolore improvviso, si potrebbe anche sentire o vedere un aggrovigliamento del tessuto muscolare sotto la pelle.

Quando è il caso di farsi visitare da un medico?

I crampi muscolari di solito scompaiono da soli e sono raramente abbastanza seri da richiedere assistenza medica. Tuttavia, consultare il medico se i crampi:

  • causano gravi disagi
  • sono associati a gonfiori della gamba, arrossamenti o cambiamenti della pelle
  • sono associati a debolezza muscolare
  • succede spesso
  • mon migliorano con la cura a casa
  • non sono associati a una causa ovvia, come l'esercizio fisico intenso

Quali sono le cause dei crampi muscolari?

L'uso eccessivo di un muscolo, la disidratazione, lo sforzo muscolare o semplicemente il tenere una posizione per un periodo prolungato possono causare un crampo muscolare. In molti casi, tuttavia, la causa non è nota.

Anche se la maggior parte dei crampi muscolari è innocua, alcuni possono essere correlati a una condizione medica sottostante, come ad esempio:

  • inadeguata disponibilità di sangue. La chiusura delle arterie che trasportano sangue alle gambe (arteriosclerosi delle estremità) può produrre dolore simile ai crampi nelle gambe e nei piedi durante l'esercizio fisico. Questi crampi di solito si allontano dopo aver smesso di esercitarsi
  • compressione nervosa. La compressione dei nervi nella colonna vertebrale (stenosi lombare) può produrre dolori alle gambe come se fossero dei crampi. Il dolore di solito peggiora camminando. Camminare tenendo una posizione leggermente flessibile, come quando si spinge un carrello della spesa, può migliorare o ritardare l'inizio dei sintomi
  • carenza minerale. Una quantità troppo bassa di potassio, calcio o magnesio nella dieta può contribuire a provocare i crampi nelle gambe. I farmaci diuretici, spesso prescritti per l'alta pressione sanguigna, possono esaurire questi minerali

Quali sono i fattori di rischio?

I fattori che possono aumentare il rischio di crampi muscolari includono:

  • età. Le persone anziane perdono la massa muscolare, il muscolo residuo può diventare più lasco;
  • disidratazione. Gli atleti che si affaticano e si disidratano facendo sport a temperature alte spesso sviluppano crampi muscolari;
  • gravidanza. I crampi muscolari sono comuni durante la gravidanza;
  • condizioni mediche. Si potrebbe essere a rischio più elevato di crampi muscolari se si è affetti da diabete, malattie al fegato o disturbi della tiroide.

Come prevenire i crampi muscolari?

E' possibile prevenire i crampi muscolari apportando delle modifiche nell'alimentazione e nelle abitudini giornaliere:

  • evitare affaticamenti fisici
  • praticare lo stretching al termine di esercizi fisici
  • seguire una dieta sana
  • assumere cibi ricchi di sali minerali (potassio e magnesio)
  • assumere antiossidanti, calcio e vitamina B
  • consumare sale da cucina
  • non bere alcolici
  • non consumare pasti abbondanti prima dell'attività fisica
  • bere molto
  • indossare capi traspiranti

Come si possono trattare?

Generalmente, si possono trattare i crampi muscolari con misure di auto-cura. Il medico può mostrare esercizi di stretching che possono aiutare a ridurre le possibilità di avere crampi muscolari. Assicurarsi di essere ben idratati può anche aiutare. Per crampi ricorrenti che disturbano il sonno, il medico potrebbe prescrivere un farmaco per rilassare i muscoli.

Se si ha un crampo, queste azioni possono fornire sollievo:

  • Stretching e massaggio. Strofinare delicatamente il muscolo per aiutarlo a rilassarsi.
  • Tirare la parte superiore del piede del lato interessato verso la testa mentre la gamba rimane in posizione raddrizzata. Questo aiuterà anche a facilitare il crampo alla coscia. Per un crampo frontale della coscia (quadricipite), utilizzare una sedia per mantenere la forza e provare a tirare il piede del lato interessato verso il basso fino alla natica.
  • Applicare panni caldi o freddi. Usare un asciugamano caldo o un tappetino riscaldante sui muscoli tesi. Fare un bagno caldo o dirigere il flusso della doccia calda sul muscolo possono aiutare. In alternativa, massaggiare il muscolo con ghiaccio può alleviare il dolore.
  • Assumere integratori vitaminici B per aiutare a gestire i crampi alle gambe.

Argomenti: dolori muscolari crampi notturni crampi muscolari mancanza di magnesio