Una cura per la pressione alta agli occhi è a tempo indeterminato?

"Dottore buongiorno. Ho 55 anni, nel corso di una recente visita di routine il mio oculista mi ha diagnosticato una pressione intraoculare compresa fra 22 e 23 mmhg, confermata in un successivo controllo ad un mese di distanza e in altro orario. I successivi esami prescritti del campo visivo e dello spessore della cornea (pachimetria) sono normali. Il professionista mi ha consigliato un trattamento con Timogel per abbassare la iop, avvertendomi che questo dovrà avvenire a tempo indeterminato, perché l’occhio, si abituerà e, in assenza del farmaco, non sarà più in grado di autoregolarsi. E’ davvero così? L’inizio di tale terapia è realmente irreversibile? Esistono vie naturali per far rientrare i parametri? Grazie per la risposta che vorrà darmi. Cordialmente."

Buongiorno. Confermo che una terapia medica con qualsiasi tipo di collirio va eseguita e seguita a tempo indeterminato. Il Timogel va usato la sera sempre, possibilmente anche con lo stesso orario di somministrazione. La durata di azione, infatti, va dalle 20 di sera alle 20 della sera successiva. Occorre poi eseguire campi visivi periodici+oct nervo ottico. Non darei invece grande importanza alla pachimetria. Se la pressione oculare resta nei limiti entro 16/18m m hg, infatti, non si danneggia irreversibilmente il tuo nervo ottico, mantenendo così valido il campo visivo e la funzione visiva medesima. Consiglio controllo pressione oculare ogni 6 mesi+cv+oct nottico 1 volta/anno.

Cari saluti

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposte simili