Cosa fare se persiste un dolore al basso ventre centrale dopo una salpingite?

"Buongiorno, sono una donna di 38 anni, 3 mesi fa ho avuto una salpingite causata da infezione di clamidia e ureaplasma, dopo cure antibiotiche sono risultata negativa ai tamponi. La tuba è rimasta dilatata in seguito all'infezione. Adesso avverto dolore a volte verso l'inguine sinistro che tira la gamba, a volte ho dolore al basso ventre centrale. Come posso risolvere? Dato che il ginecologo vuole evitarmi la laparoscopia per rimuovere la tuba, mi ha prescritto cura con Pelvilen dual act per 30 giorni."

Penso che se si vuole risolvere la situazione in modo definitivo, l'unica soluzione sia l'asportazione della tuba per via laparoscopica. Lasciarla lì ti fa correre il rischio che si riattivi l'infezione con possivbile peritonite e aumenta sicuramente, per lo stato di infiammazione pelvica, il pericolo di gravidanze ectopiche (o gravidanze extrauterine). In bocca al lupo. 

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposte simili