A chi rivolgersi per le intolleranze alimentari?

"Nel 2007, dopo accurate indagini mediche a vari problemi di salute quali disturbi apparato digerente (gonfiori addominali, dissenteria frequente, epigastralgie), rinite perenne, stanchezza, insonnia, disturbi del comportamento, abbassamenti di pressione arteriosa (emp.50/70), tensioni muscolari forti su tutto il corpo, sono approdata nel mondo delle intolleranze alimentari. Da test specifici sono risultata intollerante a latte e derivati, cereali, agrumi, legumi, lattuga, camomilla etc. Dopo il primo mese di dieta "disintossicante", praticamente privazione da questi alimenti, già i sintomi sono scomparsi con notevoli miglioramenti fisici. Problema: Non sono più riuscita ad integrare gli alimenti e in più se ne sono aggiunti altri come nichel, alcuni tipi di frutta, etc. Naturalmente se ingerisco qualcosa di non dovuto sto male. A chi posso rivolgermi per un aiuto? Esistono centri specializzati?"

Cara signora,

leggendo tutta la lista dei disturbi che hai riportato mi viene in mente che il tuo problema potrebbe essere ricondotto a problemi di celiachia.

Questa è un tipo di intolleranza talvolta subdola che spesso si cela sotto mille altre manifestazioni.

Visto che non è possibile e corretto fare diagnosi on line, ti consiglio di rivolgerti a centri specializzati in questo settore.

Non so dove vivi, ma ad esempio ci sono ottimi centri a Firenze e Milano.

Chiedi consiglio al tuo medico di base su cosa fare e a chi rivolgerti nel tuo caso specifico.

Saluti

Risposta a cura di:
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte