Cosa mangiare in caso di glicemia alta?

"Buonasera, sono in cura per una lieve glicemia avuta a causa dello stress da lavoro e per accudire una mamma anziana. Quale dovrebbe essere il valore minimo e massimo quando mi misuro la glicemia con la macchinetta alla mattina prima di colazione e dopo 2 ore? Oppure prima di pranzo e dopo 2 ore? Oppure la sera prima di cena e dopo 2 ore dopo dalla cena? Mi potreste dire cosa mangiare quando sono al ristorante oppure tra amici oltre le 3 p vietate (pane pizza pasta). La pasticca che sto prendendo è Glucophage 500. Grazie se mi rispondete. "

Buongiorno,

i valori normali di glicemia a digiuno devono essere compresi tra 60-110 mg/dL, ma questo valore recentemente è stato ridotto a 100 mg/dL. Infatti, se al mattino, a digiuno, il nostro esame dovesse mostrare valori compresi tra 100 e 125 mg/dl, si parla di intolleranza glucidica (pre-diabete), mentre valori più alti indicano già la patologia conclamata.

Per quel che riguarda la glicemia dopo i pasti, i soggetti sani hanno valori inferiori a 140 mg/dl, i soggetti con intolleranza glucidica hanno valori tra 140 e 200 mg/dl, mentre i soggetti diabetici hanno valori più alti di 200 mg/dl.

In generale, per contrastare la comparsa del diabete è opportuno imparare ad usare alimenti integrali biologici; in questo caso, sono concesse piccole quantità di pasta e di pane (meglio segale integrale).

Il problema fondamentale è che ancora la maggior parte dei ristoranti è sprovvista di questi alimenti, per cui ti consiglierei di prendere dei secondi non elaborati con un contorno di verdure.

In generale,anche quando mangerai a casa, sarà bene ridurre la quota di zuccheri sia semplici che composti che assumi e buttarti maggiormente su alimenti proteici come pesce, uova, legumi, a cui aggiungere sempre delle verdure cotte o crude.

Saluti 

Hai trovato questa risposta utile:

Ho ancora dubbi

*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer

Risposte simili