Come funziona l'intervento alla spalla?

"Devo operarmi alla spalla dopo l'ennesima fuoriuscita, come funziona l'intervento?"

L’intervento chirurgico è mirato al ripristino della tensione della capsula e dei legamenti gleno-omerali e alla riparazione della lesione del cercine glenoideo (lesione di Bankart) al fine di contrastare il pericolo di nuovi episodi lussativi .

Tale procedura può essere effettuata anche in artroscopia, che è una tecnica meno invasiva. Esistono numerosi tipi di interventi.

I più utilizzati sono: la rifissazione del cercine glenoideo distaccato alla glenoide mediante “ancore” infisse sul bordo della cavità glenoide.

La trasposizione sul collo della glenoide dell’apice dell’apofisi coracoide con i muscoli ad essa inseriti (inervento di Latarjet o Bristow-Latarjet), in modo tale da realizzare una sorta di ostacolo osteo-muscolare alla lussazione della testa omerale.

La spalla viene poi immobilizzata per un periodo congruo variabile in base alla tecnica usata.

I risultati dell'intervento sono solitamente molto buoni dato che circa il 95% dei pazienti riprende le normali attività sportive e quotidiane senza subire nuove lussazioni.

I tempi di guarigione dopo intervento chirurgico sono mediamente compresi entro i 180 giorni.

Risposta a cura di:
Dr. Fabrizio Sergio
Dr. Fabrizio Sergio
Ortopedico Caserta
(6)
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte