Come curare una tosse conseguente a radioterapia al mediastino?

"Buongiorno, ho subito un trapianto di midollo osseo 14 anni fa per un linfoma nh. Attualmente, sono in remissione completa, anche se, per effetto di radioterapia al mediastino, ho problemi di bronchiectasie che mi portano numerosi episodi febbrili con bronchiti. Lo scorso anno, ho fatto una broncoscopia con lavaggio da cui non è emerso nulla di importante. Lo pneumologo mi ha consigliato di assumere Fluimucil quotidianamente e Axil bustine da 400 per 3 mesi l'anno, a titolo preventivo. Malgrado questo, la tosse ormai convive con me, con alti e bassi. Avreste qualche ulteriore suggerimento da darmi? Grazie."

Gentile utente,

il quadro clinico potrebbe essere in relazione ad effetti secondari collaterali al trattamento radioterapico, pur se le bronchiectasie potrebbero essere state preesistenti alla storia clinica descritta.

Per quanto riguarda il problema tosse, si dovrebbe intanto discernere se è presente dell'escreato (quantità, densità, colorato), per cercare di capire se sussiste una crescita batterica, tipica delle bronchiettasie.

In secondo luogo, sarebbe necessario effettuare un controllo TAC torace, con tecnica ad alta risoluzione (HCRT), per scrutare l'aspetto del parenchima polmonare, a distanza, in specie dopo un trattamento radioterapico ed una spirometria con valutazione della diffusione alveolo capillare.

Inoltre, se fosse presente l'escreato, si potrebbe effettuare un esame colturale + antibiogramma per prescrivere una terapia antibiotica mirata.

Per quanto riguarda il trattamento con N-Acetilcisteina, il dosaggio corretto sarebbe di almeno 600 mg/die per cicli di 60/90 gg.

Resto a tua completa disposizione per ulteriori approfondimenti del caso.

Un cordiale saluto 

Risposta a cura di:
Dr. Vittorio Maria Viviano
Dr. Vittorio Maria Viviano
Pneumologo Palermo
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Sorry buddy Non ci sono contenuti per questa categoria.

Apri la chat oppure invia un'email a info@pazienti.it per chiederci aiuto.

Risposte simili