Quali sono le controindicazioni delle bacche di Goji?

"Da un po' di giorni, sento tanto parlare di bacche di Goji e vorrei tanto provarle, ma ho sempre paura che queste bacche possano avere controindicazioni. Ci sono?"

Come per tutti i cibi, il giusto non fa mai male. Con il termine bacche di Goji, si indicano le bacche di una pianta nativa delle valli Himalayane, del Tibet, della Cina del Nord e la Mongolia, ma la specie è stata ampiamente introdotta e naturalizzata anche in Europa. Il nome botanico, Licium Chinense e il Licium Barbarum, è un arbusto della stessa famiglia delle patate, peperoni, melanzane e pomodori. Sono ricche di antiossidanti, minerali, oligoelementi, vitamine e altre sostanze benefiche per l'organismo.

Se ne consiglia un consumo non oltre i 20-30 grammi giornalieri, circa 2/3 cucchiai, mentre per i bambini e ragazzi, soprattutto nella stagione autunnale e primaverile, non oltre 2/3 cucchiaini.

Come controindicazioni, o meglio, indicazioni di sicurezza da controllarne l'assunzione con il tuo dietologo o medico, se si è sotto cura per il diabete sia di tipo1 che di tipo2, per l'ipertensione, se si assumono farmaci per terapie anticoagulanti e per tutte quelle persone intolleranti o allergiche al nichel.

Saluti

Risposta a cura di:
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte