Cosa mangiare per difendersi dall’influenza?

Cosa mangiare per difendersi dall’influenza?

Sta arrivando la stagione del virus dell’influenza e, oltre al vaccino per l’influenza, è importante anche conoscere quali cibi possono essere migliori per prevenirla o contrastare i sintomi dell’influenza.

Cosa mangiare per stimolare le difese immunitarie?

Anche quando non si è ammalati, è importante mantenere il corpo forte: le proteine sono un valido alleato; il corpo le utilizza per costruire la propria forza e mantenere in equilibrio l’organismo. La carne magra, il pollame, il pesce, i legumi, i latticini, le uova, le noci e i semi sono ottime fonti proteiche!

La FDA afferma che gli adulti dovrebbero mangiare 50 grammi di proteine al giorno. Le donne incinte e che allattano hanno bisogno di più proteine.

Gli alimenti che forniscono le sostanze nutritive come le vitamine B6 e B12, che aiutano il sistema immunitario, sono: tacchino, patate, spinaci, cereali e fagioli per proteine e vitamina B6; carni, latte e pesce per il mix proteine e vitamina B12.

Cosa mangiare per combattere l’influenza?

Un’alimentazione corretta, durante l’influenza, (che si tratti di influenza classica, influenza intestinale, influenza suina, influenza senza febbre) è importante tanto quanto il riposo.

A seconda del tipo di influenza e dei sintomi avvertiti, è importante saper scegliere quali cibi è corretto assumere.

Contro i sintomi dell’influenza classica ( e anche per i sintomi dell’influenza senza febbre) oltre a del buon brodo caldo, è importante assumere vitamina C, per rinforzare l’organismo: sì dunque a spremute d’arancia o di pompelmo, o a frutta come mandarini e mandaranci.

Per non appesantire troppo i vostri pasti, delle verdure lesse o del pesce lesso da condire con un filo d’olio extravergine e succo di limone sono l’ideale, assieme a del pane tostato; anche le carni bianche e il riso sono perfetti.

Per i sintomi dell’influenza intestinale è meglio optare per cibi che non acidifichino lo stomaco, poiché potrebbero irritarlo. Niente spremute o frutti acidi, quindi; sì a mele grattugiate e, per i pasti, ottime le patate lesse, la carne bianca, le fette biscottate al posto del pane, il riso condito con del parmigiano.

10 cibi da mangiare quando si ha l’influenza

Ci sono dei cibi particolarmente indicati, quando si ha l’influenza. Scopriamo quali sono:

  • Ghiaccioli. Possono lenire la gola quando è dolente, gonfia o secca. La mantengono anche idratata, fattore importantissimo quando si ha l’influenza. È importante assumere abbastanza liquidi affinché il muco non si ispessisca e faciliti la congestione. Optate per ghiaccioli a base di succo di frutta al 100%, per essere sicuri di assumere sostante nutritive (e non acqua zuccherata).
  • Panino al tacchino. Ha proteine magre, fondamentali per una dieta sana. Aiuta a fornire energia al corpo per combattere la malattia. Aggiungete della salsa di mirtilli per un po’ di sapore in più.
  • Succo di verdura. Forse, da influenzati, non avrete voglia di mangiarvi un’insalata; provate allora un bicchiere di succo di verdura a basso contenuto di sodio: vi ricaricherete di antiossidanti, che stimolano le difese immunitarie.
  • Zuppa di pollo. Vi aiuterà a ripristinare i fluidi necessari ed è anche molto nutriente. Studi scientifici dimostrano che può aiutare la guarigione.
  • Aglio. Se vi va, l’aglio può essere una buona scelta per aggiungere sapore ad alimenti come la zuppa. Sembra avere una certa capacità di stimolare il sistema immunitario e dare un lieve sollievo dalla congestione.
  • Zenzero. Può aiutare ad alleviare il mal di stomaco e la nausea. Alcuni studi mettono anche in evidenza come combatta anche l’infiammazione. È possibile aggiungerlo anche ad altre pietanze, sia grattugiato fresco, sia in polvere. Oppure optate per una bevanda allo zenzero.
  • Tè caldo. Tè verde, o tè nero che sia, il tè è ottimo per fare il pieno di antiossidanti. Respirate nel suo vapore per contribuire a liberare il naso chiuso; aggiungete in esso un cucchiaio di miele e una spruzzata di limone per lenire il mal di gola. Se la caffeina in esso presente vi dà fastidio, provate un tè deteinato o una versione a base di erbe.
  • Banana. Sia a fettine, che da schiacciare o fa frullare, le banane sono di facile digestione. Possono essere ottime in caso di nausea, vomito o diarrea.
  • Toast. I toast, i cracker o i crostini sono ottimi alimenti quando si ha il raffreddore; fanno bene il paio col brodo di pollo, e la loro fragranza sotto i denti è forse molto più soddisfacente del solo brodino caldo.
  • Bevande per pasti sostitutivi. Se il vostro appetito è tornato, provate una di queste bevande per essere sicuri di apportare all’organismo le giuste quantità di nutrienti e calorie. Le bevande senza lattosio sono a basso contenuto di zuccheri e contengono almeno 6 grammi di proteine. Se però riuscite a tornare a un’alimentazione regolare, è sempre la scelta migliore.

*Contenuto di informazione pubblicitaria.

comments powered by Disqus