Terapia a microonde transuretrale

Contenuto di: - Curatore scientifico: Dr. Andrea Militello
Indice contenuto:
  1. Che cos'è la terapia microonde transuretrale?
  2. In quali casi si effettua la terapia microonde transuretrale?
  3. Quali sono i benefici della terapia microonde transuretrale?
  4. Quali sono i rischi della terapia microonde transuretrale?
  5. In quali casi è sconsigliata la terapia microonde transuretrale?
  6. Cosa bisogna fare in seguito ad una terapia microonde transuretrale?

Che cos'è la terapia microonde transuretrale?

La terapia a microonde transuretrale è una procedura ambulatoriale per il trattamento di sintomi urinari causati da un ingrossamento della prostata.

Attualmente tale metodica è stata abbandonata da quando sempre più frequentemente il laser verde o rosso viene utilizzato dall'urologo.

In quali casi si effettua la terapia microonde transuretrale?

La terapia microonde transuretrale è un trattamento fatto per alleviare i sintomi urinari e le complicazioni derivanti dal flusso di urina bloccato, ad esempio:

  • frequente bisogno urgente di urinare
  • difficoltà nell'iniziare la minzione
  • minzione prolungata
  • aumento della frequenza della minzione durante la notte (nicturia)
  • arresto e riavvio durante la minzione
  • sensazione di non aver svuotato completamente la vescica
  • infezioni delle vie urinarie

Quali sono i benefici della terapia microonde transuretrale?

La terapia microonde transuretrale ha diversi vantaggi rispetto alla chirurgia:

  • viene effettuata senza un ricovero in ospedale
  • minori probabilità di causare la disfunzione erettile o altri effetti collaterali sessuali
  • non richiede l'anestesia generale o spinale
  • minore rischio di causare gravi emorragie

Quali sono i rischi della terapia microonde transuretrale?

I rischi che la terapia microonde transuretrale può comportare sono:

  • infezioni del tratto urinario
  • restringimento (stenosi) del collo della vescica e dell'uretra
  • orgasmo a secco
  • danni ai genitali
  • necessità di ritrattamento

In quali casi è sconsigliata la terapia microonde transuretrale?

La terapia microonde transuretrale non può essere una opzione di trattamento se si ha o si ha avuto:

  • impianto del pene
  • interventi chirurgici nella zona pelvica
  • stenosi uretrale
  • trattamenti radioterapici nella zona pelvica
  • pacemaker o defibrillatore impiantato

Cosa bisogna fare in seguito ad una terapia microonde transuretrale?

Dopo essersi sottoposti ad una terapia microonde transuretrale è consigliabile:

  • non assumere farmaci per fluidificare il sangue fino a quando non lo dice il medico
  • non fare qualsiasi attività faticosa per tre-cinque giorni
  • non guidare per il resto della giornata
  • non avere rapporti sessuali fino a quando non lo dice il medico