Meteorismo

Contenuto di: , - Curatore scientifico: Elisabetta Ciccolella
Indice contenuto:
  1. Meteorismo intestinale: cos'è?
  2. Quali sono le cause di meteorismo?
  3. Assieme a quali sintomi si manifesta meteorismo?
  4. Qual è la cura per il meteorismo?
  5. Quali sono i rimedi naturali?
  6. Dieta per il meteorismo: quali cibi evitare?

Meteorismo intestinale: cos'è?

Meteorismo

Il termine meteorismo indica un disturbo gastrointestinale caratterizzato da distensione addominale, causata da una eccessiva produzione e/o accumulo di gas nello stomaco o a livello intestinale.

Sentirsi pieni può essere un’esperienza comune, soprattutto dopo aver mangiato abbondantemente durante una festa o ricorrenza particolare. Tuttavia, la sensazione di avere lo stomaco pieno molto spesso subentra anche quando non si è mangiato tanto. Talvolta, si è così pieni che la pancia appare visibilmente gonfia.

In questi casi, si parla nello specifico di meteorismo: una condizione in cui la parete addominale tende a distendersi per la notevole presenza di gas intestinale.Tutti normalmente producono gas, che va quindi eliminato. In genere, questo avviene tramite la bocca (eruttazione) o l’ano (flatulenza).

Quali sono le cause di meteorismo?

Il gonfiore addominale si verifica quando c’è un eccesso di aria nello stomaco. Tale condizione può essere causa di fastidio e imbarazzo, soprattutto quando il gas in eccesso viene espulso tramite l’ano, generando rumore e liberando nell’ambiente un odore percepito come sgradevole.

Il meteorismo intestinale può avere molteplici cause. Conoscere tali cause può aiutare le persone ad evitare quelle abitudini che possono dar luogo al problema.

In linea generale il gas presente nello stomaco e nell’intestino ha due origini ben precise:

  • aria ingerita;
  • aria prodotta dai batteri intestinali.

Aerofagia
L’aerofagia è la causa principale della presenza di aria nello stomaco. Tutti infatti ingeriscono una piccola quantità di aria durante i pasti. Tuttavia, mangiare troppo rapidamente o parlare mentre si mangia, masticare una gomma o fumare, può portare ad una maggiore ingestione di aria.

Batteri
Il nostro intestino è abitato da numerosi batteri, che insieme costituiscono la cosiddetta flora intestinale. Questi batteri proteggono la mucosa intestinale dall’attacco di batteri patogeni e favoriscono i processi digestivi, ma a volte possono essere causa di gonfiore.

In particolare, i batteri intestinali sono responsabili della digestione dei carboidrati complessi (amido, fibre) e cellulosa.

Patologie dell’apparato digerente
Quando il meteorismo intestinale tende a presentarsi anche quando non si ha mangiato in maniera eccessiva, è possibile che la causa sia da rintracciare in qualche disturbo dell’apparato digerente, come ad esempio:

Assieme a quali sintomi si manifesta meteorismo?

Molte persone descrivono il meteorismo come una sensazione di pienezza e gonfiore della pancia. L’addome può risultare effettivamente disteso e apparire più rigido.

Il meteorismo è generalmente accompagnato da:

Non è detto che questi sintomi siano rilevati contemporaneamente. Inoltre, bisogna considerare la diversità dell’alimentazione tra le varie persone che può influenzare la gravità della condizione.

Qual è la cura per il meteorismo?

La sensazione costante di aria nella pancia e di gonfiore può interferire con le normali attività quotidiane, limitando potenzialmente anche il rendimento sul lavoro.

Tuttavia, è possibile risolvere il problema intervenendo su più fronti:

  • Stile di vita e alimentazione. In alcuni casi, cambiare il proprio stile di vita e l’alimentazione può essere sufficiente a risolvere il problema di avere troppa aria nello stomaco. Per prima cosa, è possibile intervenire evitando abitudini malsane che determinano una maggiore ingestione di aria: mangiare velocemente, fumare, masticare chewing-gum, ecc. In secondo luogo, si può cambiare la propria alimentazione quotidiana mangiando con moderazione quei cibi responsabili di una maggiore produzione di gas intestinale: verdure, legumi, prodotti caseari, bevande zuccherate. 
  • Assunzione di probiotici. Per l’integrità della propria flora intestinale è possibile consumare probiotici, che favoriscono la proliferazione della flora stessa.
  • Farmaci. Se i cambiamenti dello stile di vita e dell’alimentazione non sono sufficienti a risolvere il meteorismo, è consigliabile parlarne con il proprio medico. Se dalla visita emergono condizioni patologiche responsabili del gonfiore della pancia, si può intervenire con un appropriato trattamento farmacologico con antibiotici e antispastici. Ad ogni modo, l’esatta terapia farmacologica per il meteorismo varia in base alla condizione scatenante.

Quali sono i rimedi naturali?

Quando la sensazione di pancia gonfia non è legata a condizioni patologiche, è possibile ricorrere a diversi rimedi naturali in grado di contrastare il gonfiore addominale:

  • carbone vegetale attivo: è un rimedio naturale molto utilizzato per ridurre il gonfiore addominale. È facilmente reperibile in erboristeria o farmacia ed è efficace grazie alle sue proprietà adsorbenti, ed è quindi in grado di intrappolare l’aria ingerita. Il carbone vegetale si integra nell'organismo con supplementi alimentari a base di carbone vegetale, è opportuno ricordare che l'assunzione di qualunque farmaco deve essere distanziata di 3 o 4 ore rispetto a quella del carbone poiché questo può limitare l'assorbimento dei medicinali a livello gastro-intestinale;
  • finocchio: oltre ad essere un alimento ricco di nutrienti e vitamine, il finocchio può favorire l’espulsione del gas intestinale. Una tisana al finocchio può essere un toccasana quando ci si sente gonfi perché favorisce la motilità intestinale;
  • anice: una tisana all’anice può aiutare i processi digestivi e facilitare l’eliminazione del gas intestinale grazie anche alle sue proprietà antimicrobiche;
  • melissa, camomilla e mirto. Queste tre piante possiedono proprietà carminative, capaci cioè di ridurre il contenuto di aria, e dunque il gonfiore, a livello addominale. Camomilla e melissa, in particolare, esercitano anche un'azione spasmolitica naturale.

Inoltre, è opportuno l'utilizzo di integratori alimentari  - sempre sotto consiglio medico - che combinano l'azione dei fermenti lattici a enzimi digestivi che riducono i processi di fermentazione a livello gastro-intestinale, riducendo la produzione di gas a livello addominale e contrastando così il gonfiore.

Dieta per il meteorismo: quali cibi evitare?

Alcuni alimenti, più di altri, tendono a produrre una maggiore quantità di aria nella pancia; proprio per questo, se soffrite di meteorismo, sarà meglio evitare cibi come:

  • legumi;
  • verdure (cavolo, broccoli, verza);
  • latticini e prodotti caseari;
  • prugne;
  • cibi ricchi di fruttosio e sorbitolo (succhi di frutta).