Distimia

Contenuto di: - Curatore scientifico: Dr. Elena Tamussi
Indice contenuto:
  1. Cosa è la distimia?
  2. Quali sono le cause della distimia?
  3. Quali sono i segni e i sintomi della distimia?
  4. Come viene trattata la distimia?
  5. Che cosa è la psicoterapia?
  6. Che altro posso fare per stare meglio?
  7. Può la distimia peggiorare?
  8. Quali sono le differenze sintomatologiche tra adulti e bambini?

Cosa è la distimia?

Depressione

La distimia, a volte indicato come una lieve depressione cronica, è meno grave della depressione maggiore. Con la distimia, i sintomi della depressione possono persistere per un lungo periodo di tempo, spesso due anni o più. Coloro che soffrono di distimia possono attraversare periodi di depressione maggiore.

Quali sono le cause della distimia?

Gli esperti non sono sicuri di ciò che può provocare distimia o depressione. I geni possono giocare un ruolo importante, ma molte persone colpite non hanno una storia familiare di depressione, e altri con storia di depressione in famiglia non avranno problemi di depressione. Le variazioni dei livelli di sostanze chimiche del cervello potrebbero essere coinvolte nel processo. Stili di vita stressanti, malattie croniche, farmaci e problemi di relazione o di lavoro possono anche aumentare le probabilità di distimia.

La causa esatta della distimia non è conosciuta. La distimia ha le stesse cause della depressione, tra cui:

  • Biochimica: le persone con distimia potrebbero aver subito dei cambiamenti fisici nel cervello.
  • Geni: la distimia sembra essere più comune nelle persone i cui anche i parenti hanno la stessa condizione.
  • Ambiente: come con la depressione, l'ambiente può contribuire alla distimia. Situazioni nella vita che sono difficili da affrontare, come la perdita di una persona cara, problemi finanziari o di un alto livello di stress possono portare alla distimia.

Quali sono i fattori di rischio della distimia?

Alcuni fattori sembrano aumentare il rischio di sviluppare la distimia, tra cui:

  • Avere un parente di primo grado con distimia o depressione.
  • Aver subito un evento stressante, come la perdita di una persona cara o problemi finanziari.
  • La dipendenza interpersonale in cui ci si affida eccessivamente all’approvazione e l'attenzione da parte degli altri e poi questa approvazione si riduce o sparisce del tutto.

Quali sono i segni e i sintomi della distimia?

I sintomi della distimia sono uguali a quelli della depressione maggiore, ma non così intensi e comprendono:

  • tristezza o umore depresso per tutto il giorno o quasi ogni giorno
  • perdita di piacere nelle cose che una volta erano piacevoli
  • cambiamento di peso (aumento o la perdita di più del 5% del peso in un mese) o cambiamento di appetito
  • insonnia o sonno eccessivo quasi ogni giorno
  • essere fisicamente irrequieti o riduzione delle attività
  • affaticamento o mancanza di energia quasi ogni giorno
  • sentimenti di disperazione o di inutilità o di colpa eccessivi quasi ogni giorno
  • problemi di concentrazione o a prendere decisioni quasi ogni giorno
  • pensieri ricorrenti di morte o di suicidio, piano di suicidio o tentativo di suicidio

Come viene trattata la distimia?

Anche se la distimia è una malattia grave, è anche molto curabile. Come per ogni malattia cronica, la diagnosi precoce e il trattamento medico può ridurre l'intensità e la durata dei sintomi e anche ridurre la probabilità di sviluppare un episodio di depressione maggiore.

Per il trattamento della distimia, i medici possono utilizzare la psicoterapia, farmaci come gli antidepressivi, o una combinazione di queste terapie. Spesso, la distimia può essere trattata da un medico di base.

I due trattamenti principali per la distimia sono farmaci e la psicoterapia. Usando una combinazione di farmaci e psicoterapia potrebbero esserci dei miglioramenti più evidenti rispetto a usare una terapia soltanto.

Di solito il medico decide se usare i farmaci o la psicoterapia in base a:

  • Gravità dei sintomi distimia
  • Il desiderio di affrontare i problemi emotivi o situazionali che interessano la vita
  • Le preferenze personali
  • I Metodi di trattamento precedenti
  • La capacità di tollerare i farmaci

I tipi di antidepressivi più comunemente utilizzati per il trattamento di distimia sono:

  • Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI)
  • Gli inibitori della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina (SNRI)
  • Gli antidepressivi triciclici (TCA)

Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina sono di solito l'antidepressivo più utilizzato perché, in generale, funzionano bene e loro effetti collaterali sono più tollerabili.

La psicoterapia invece può servire per comprendere meglio la propria condizione, lo stato d'animo, i sentimenti, i pensieri e i comportamenti. La psicoterapia può anche aiutare per:

  • Imparare a prendere decisioni
  • Ridurre comportamenti autodistruttivi
  • Migliorare la capacità di funzionare in situazioni sociali e di lavoro 

Che cosa è la psicoterapia?

La psicoterapia (o terapia della parola) è utilizzata nella distimia e in altri disturbi dell'umore per aiutare la persona a sviluppare adeguate capacità per affrontare la vita di tutti i giorni. La psicoterapia può anche contribuire ad aumentare la conformità alle abitudini di vita, così come aiutare il paziente e la famiglia a comprendere il disturbo dell'umore. Si può beneficiare di una terapia individuale, terapia familiare, terapia di gruppo, o di un gruppo di sostegno con altri che soffrono di depressione cronica.

Come gli antidepressivi contribuiscono ad alleviare la distimia?

Ci sono diverse classi di antidepressivi disponibili per il trattamento di distimia. Il medico valuterà la salute fisica e mentale complessiva, compresa qualsiasi altra condizione medica, per poi trovare l'antidepressivo che è più efficace con i minori effetti collaterali.

Gli antidepressivi possono richiedere diverse settimane per funzionare in modo ottimale. Devono essere adottati per almeno sei-nove mesi dopo un episodio di depressione cronica. Inoltre, ci vogliono diverse settimane per sospendere un antidepressivo, quindi lasciate che il vostro medico vi guiderà se si sceglie di sospendere il farmaco.

A volte, gli antidepressivi hanno effetti collaterali spiacevoli. È per questo che si deve lavorare a stretto contatto con il medico per trovare l'antidepressivo che dà il massimo beneficio con i minori effetti collaterali.

Che altro posso fare per stare meglio?

Ottenere una diagnosi accurata e un trattamento efficace è un passo importante nel sentirsi meglio con la depressione cronica. Inoltre, chiedere al medico circa i vantaggi di abitudini di vita salutari, come seguire una dieta ben bilanciata, fare esercizio regolare, evitando alcol e fumo, e stare con amici e familiari per un forte sostegno sociale. Queste abitudini positive sono importanti anche per migliorare l'umore e il benessere.

Può la distimia peggiorare?

Non è raro che una persona con distimia possa sperimentare un episodio di depressione maggiore, allo stesso tempo. Questo fenomeno è chiamato depressione doppia. Ecco perché è così importante cercare una diagnosi precoce ed accurata. 

Quali sono le differenze sintomatologiche tra adulti e bambini?

I sintomi della distimia negli adulti sono vari e possono includere:

  • Perdita di interesse nelle attività quotidiane
  • Tristezza
  • Disperazione
  • Stanchezza e mancanza di energia
  • Bassa autostima, autocritica o sentirsi incapace
  • Difficoltà di concentrazione e difficoltà a prendere le decisioni
  • Irritabilità o eccessiva rabbia
  • Diminuzione di efficienza e produttività
  • Fuga da qualsiasi attività sociale
  • Sensi di colpa e preoccupazioni per il passato
  • Scarso appetito o eccessivo appetito
  • Problemi di sonno

Nei bambini la distimia a volte si verifica con deficit di attenzione/iperattività (ADHD), disturbi comportamentali o di apprendimento, disturbi d'ansia o disabilità dello sviluppo. I sintomi della distimia nei bambini comprendono:

  • Irritabilità
  • Problemi di comportamento
  • Scarso rendimento scolastico
  • Atteggiamento pessimistico
  • Scarse abilità sociali
  • Bassa autostima

I sintomi distimia spesso vanno e vengono nell’arco di anni e la loro intensità può variare nel tempo, ma di solito non scompaiono per più di due mesi alla volta.

Quando la distimia inizia prima dei 21 anni, si chiama distimia ad esordio precoce. Quando inizia più tardi si chiama distimia ad insorgenza tardiva.